Verbale 08/05/14

FARE RETE e TURISMO RESPONSABILE

serata presentata da Chicca e Giovanna .

abbiamo invitato persone che sul territorio provinciale hanno recentemente organizzato iniziative di BARATTO e BANCA DEL TEMPO

Purtroppo per impegni vari queste persone non hanno potuto partecipare e Chicca è stata incaricata di riassumere le varie iniziative del territorio .

L’intento della serata è stato di illustrare le varie iniziative per poter attuare sinergie tra le varie esperienze di baratto e banca del tempo .

  • Claudia Casetti, educatrice dell’asilo nido “L’Aquilone” di Domodossola,

ha presentato l’ iniziativa del “comitato genitori “ che hanno organizzato 1 giornata scambio baratto di articoli per l’infanzia

  • Chicca che fa parte dell’associazione “il cerchio delle donne” ha illustrato l’iniziativa mensile di scambio libri ,abiti,e una piccola banca dati che raccoglie domanda e offerta di lavori di vario genere es.( lezioni di inglese < —> fare orlo ai pantaloni ecc…)
  • A Verbania ,Ornella e Terry, in collaborazione con la parrocchia di Madonna di Campagna di Pallanza hanno organizzato a novembre “cambio che ti ricambio” baratto libero .
  • È stata istituita a Verbania alla scuola dell’infanzia “Guido la Rossa” una bancadel tempo per permettere ai genitori di lavorare nella scuola attorno al progetto di permacultura e di organizzare un orto giardino.
  • Il sindaco di Meina e l’associazione “La Compagnia” hanno istituito un magazzino di raccolta abiti e indumenti e alimenti presso i locali della stazione .
  • L’associazione “Il Mastronauta” di Omegna organizza scambio di abiti e piccoli oggetti
  • La banca del tempo di Varese organizza scambi in internet www.coseinutili.it/tempoutile  

Si è poi discusso della settimana nazionale del baratto che va dal 18 al 24 novembre dove vengono messi in contatto b&b e agriturismo con persone che desiderano fare soggiorni in cambio di manovalanza o altro es trattamenti olistici. www.settimanadelbaratto.it 

Il nostro intento sarebbe quello di organizzare un evento a livello provinciale su questi argomenti in prossimità della settimana nazionale del baratto nel frattempo vi proponiamo di attivare tra di noi del g.a.s una formula di scambio di aiuto di attività o beni seguirà una scheda di rilevazione della domanda e offerta .

Turismo responsabile

Giovanna ha illustrato un viaggio in Perù che hanno fatto dei suoi amici all’interno di un percorso di “turismo responsabile”.

lo scopo è quello di far lavorare le persone del posto invece di usare i canali delle agenzie turistiche classiche. In questo caso una associazione che fa a capo a Vittoria Savio ha salvato e continua salvare bambine ( 4/5 anni) che vengono portate via alle loro famiglie di origine e rese schiave nelle famiglie “benestanti”delle città Questa donna ha costruito una casa per le ragazze e un albergo che viene gestito da loro; ha iniziato a mandarle a scuola e ha anche insegnato loro a fare la guida turistica e a gestire un albergo,una casa rendendosi autonome.

Vittoria ha anche fatto rete con altre associazioni che gestiscono piccoli alberghi e case private dove le persone del luogo accolgono i turisti. Per cui lo stesso itinerario che fanno le agenzie turistiche lo si può fare con “turismo responsabile”facendo lavorare gli abitanti del posto aiutandoli così a uscire dalla loro condizione di povertà e schiavitù e chi andrà in quei luoghi riceverà in cambio ospitalità e conoscenza non solo turistica ma di cultura.

Chi volesse saperne di più il sito è: www.rivistamissioniconsolata.it/new/articolo.php?id=3163

oppure potete contattarmi e io vi metterò in contatto con i miei amici che hanno fatto questo viaggio .

ciao grazie a chi ha avuto la pazienza di leggere tutta la relazione e serena giornata a tutti ^_^ Giò e Chicca

Lascia un commento